Due settimane senza blog?

16 09 2007

Come avete resistito, mi domando…

Sono stato occupatissimo con il trasloco e sperimentato uno degli aspetti peggiori di Dubai: la pessima qualita’ dei servizi privati. Questi sono infatti interamente in mano a indiani, che almeno per la mia esperienza non sono granche’ professionali.
Ad esempio, il trasportatore era atteso alle 8 del giorno prefissato. Mi sono svegliato alle 6.30 per non farmi cogliere impreparato, ed e’ arrivato alle 10 dicendo solo “sorry sir”. Arrivato il momento di pagare, mi sono fatto da solo un 10% di sconto. Quando mi ha fatto notare che l’accordo era per la cifra X, gli ho fatto notare che l’accordo era per le ore 8.
Cattivi servizi anche nei giorni successivi, per qualche piccolo lavoro da fare nella nuova abitazione. Orari assolutamente virtuali!

Sono anche stato piuttosto impegnato da Gitex, la grande fiera delle comunicazioni e dell’elettronica. Personalmente non credo molto alle fiere, per il nostro settore.
Un operatore di telecomunicazioni spende in genere tanto sui media che la partecipazione a una fiera non aggiunge davvero molto.
Spesso, per gli operatori con partecipazione azionaria pubblica, la presenza ha solo valenza politica. Diverso e’ per i produttori (es. Nokia, Sony, Apple, etc), che possono alle fiere – soprattutto di dimensione internazionale – lanciare prodotti innovativi.

Annunci




Telefonia mobile gratis!

4 09 2007

In questi giorni ho fatto una scoperta sensazionale. Ho scoperto Fring!
E’ una piccola applicazione che si installa nel proprio cellulare (purche’ compatibile) e permette di accedere a Skype e altri servizi Voip.
Sul mio Nokia posso vedere i miei contatti Skype e chiamarli GRATIS. Cosi’ come posso chiamare qualsiasi altro numero in rubrica e pagare a prezzi Skype.

Se sono collegato a una rete Wi-Fi (che ci si puo’ fare anche in casa, a costi molto bassi), faccio chiamate totalmente gratuite o a prezzi Skype. Se invece non sono collegato a una rete Wi-Fi, utilizzo il servizio internet del mio operatore mobile e pago pacchetti di dati, come se navigassi (questo potrebbe non essere conveniente, dipende).

Mi piace sempre quando qualche tecno-fricchettone rende la vita semplice alle persone, e beffa i colossi. Cosi’ per lo stesso Skype, o Kazaa che inizio’ la rivoluzione musicale su Internet.
A proposito, proprio oggi leggevo che nell’ultimo anno le vendite dei CD a livello mondiale sono crollate del 30%…





Casa mia dal satellite!

27 05 2007

In questi ultimi giorni mi sono messo a giocare con Google Earth.
Lo avevo gia’ fatto un anno fa circa, ma da allora e’ parecchio migliorato.
Un primo aspetto affascinante e’ il prodotto in se’: il mondo intero visto dall’alto, e gratuitamente, e’ un grande esempio di informazione accessibile a chiunque, qualcosa che qualche anno fa era impensabile.
Un secondo e’ che la navigazione, il salto da un luogo all’altro, restituisce visivamente la percezione delle distanze nel pianeta e delle dimensioni. Quando salta in una citta’ e voglio trovare un certo luogo che mi e’ familiare, lo zoom e’ tale che un pensiero costante che ho e’ “come siamo piccoli”.
Si possono salvare le schermate, i luoghi preferiti, aggiungere commenti, foto. Splendido.
La prima cosa che si cerca e’ casa propria. L’ho trovata, eccola qui!





Steve Jobs

1 03 2007


Ci sono imprenditori. E ci sono persone che cambiano il mondo con le loro idee.
Una di queste e’ Steve Jobs.
Prendendo spunto da un file video ricevuto, ieri ho fatto le ore piccole guardando su Internet la presentazione dell’iPhone. Quando lo si vede illustrare i suoi prodotti e’ evidente che questo tipo e’ animato da una visione, da una missione forse: rendere facile la vita delle persone.
Trent’anni fa, nel classico garage americano, dopo aver abbandonato gli studi, ha creato con un amico (foto sopra) il primo computer realmente utilizzabile e a costo accessibile, l’Apple 1. E ideato una cosina che ci appare oggi banale ma ha sostanzialmente dato ai consumatori la possibilita’ di usare il computer: il mouse.
Per una questione di lotte di potere, e’ stato licenziato dalla stessa Apple, in un CdA rimasto famoso. La societa’ e’ poi andata a rotoli, sovrastata dalla diffusione di Windows e senza apparente via d’uscita.
Cosi’ ha dovuto richiamare Jobs, comprando la piccola societa’ che nel frattempo lui aveva fondato. Jobs e’ tornato CEO pagato simbolicamente 1 dollaro l’anno, il che vale tutt’oggi (anche se il patrimonio e’ valutato in 5miliardi di dollari…). Da allora, l’azienda ha ripreso a volare ridisegnando la linea dei pc, ma soprattutto lanciando l’iPod e ora l’iPhone.
L’iPod ha rivoluzionato l’industria musicale e il modo di milioni di persone di comprare e ascoltare musica, ma non solo. E ora l’iPhone, un telefono cellulare (ma classificarlo come tale e’ riduttivo) assolutamente incredibile, di una semplicita’ d’uso disarmante ma allo stesso tempo dalle capacita’ rivoluzionarie.
Per vedere un estratto della presentazione si puo’ clikkare qui.





Segnalazione sito

18 01 2007

Ho scoperto sul web un sito interessante/divertente che permette di visualizzare su una mappa i paesi visitati.
E’ anche in grado di dare una dimensione in percentuale della copertura della Terra.
E’ chiaro che si tratta di una indicazione sempre per eccesso.
Basta infatti essere stati a Hartford (frazione di Floridia, provincia di Siracusa) per vedere gli interi Stati Uniti colorati.
Ma resta divertente.
Questa e’ la mappa generata nel mio caso. Devo dire che non ci azzecca molto con il nome del blog.
Entro la primavera vanno aggiunte almeno Oman e Bahrain, senno’ che vagabondo sono?

Il sito e’ http://www.world66.com/myworld66/visitedCountries






Segnalazione

13 12 2006

Oggi segnalo i blog di due amici.
Uno e’ un collega italiano, napoletano (che e’ un vantaggio in piu’ per osservare la vita con occhio ironico) che molto scrive su Dubai. Il suo blog e’ http://worktraveller.blogspot.com/
Il secondo e’ http://qs-corner.blogspot.com/ di Francesco, appassionato di TV, cinema, fumetti ed Evangeline Lilly.






e-Dubai

11 12 2006

A Dubai larga parte delle transazioni tra il cittadino e il governo avviene on-line.
Ovviamente questo ha enormi vantaggi sia per il cittadino (faccio tutto dal computer) e per la macchina amministrativa.
Ad esempio, per l’allacciamento di acqua e luce sono entrato nel sito di Dewa, il fornitore del servizio, ho dato il numero del contatore, ho mandato una copia scannerizzata del contratto di affitto, ho inserito il numero di carta di credito ed entro sera l’allacciamento era fatto.
E per i pagamenti della bolletta ricevo in email l’avviso che e’ stata emessa, clicco sul link, vedo la bolletta e pago. Poi ricevo anche copia cartacea.
Non ho mai visto un ufficio di Dewa. Spero che la societa’ esista davvero.
Perfino nel sito della polizia stradale e’ possibile inserire il numero di targa e verificare se ci sono multe pendenti a proprio carico. E se ci sono, e’ possibile pagare immediatamente con carta di credito.